Sony KD-55XE9305: premium non è solo un modo di dire

5 luglio 2017
Sony KD-55XE9305: premium non è solo un modo di dire
TV
0

Il meglio della tecnologia Sony per i LED lascia entusiasti sia in 2K che 4K. Con processore e controlli sull’illuminazione evoluti, il 55XE9305 è un vero top di gamma.

Sony, da decenni protagonista in prima linea della tecnologia legata al video e azienda dalle indiscusse capacità nell’R&D, è una delle company leader in materia di televisori ed è una delle poche che ha deciso di percorrere le due strade (OLED e LED) parallelamente, dimostrando che è sempre possibile migliorare – e migliorarsi – pur partendo da una tecnologia di base con qualche anno sulle spalle. Con i televisori del 2017, il costruttore di Tokyo vuole ribadire il proprio know how anche sui formati più avanzati, portando l’esperienza di visione in 4K HDR a livelli superiori rispetto alla generazione precedente. Per farlo, ci ha affidato in prova uno dei suoi pezzi forti della nuova famiglia, il KD-55XE9305, che ha molto da offrire e da dire.

L’HDR si fa Premium
La gamma XE93 (modelli da 55” e 65”) e XE94 (75”) è quella che si pone al vertice dei televisori Sony con tecnologia HDR, illuminazione a LED e risoluzione 4K, al di sopra dei quali vi è solo il monolitico OLED A1 (appena arrivato nei negozi anch’esso). Tutti condividono il sistema operativo AndroidTV, ma stranamente differiscono nel tipo di retroilluminazione adottata, che qui è un particolare tipo di Edge LED (cosa che ai puristi farà forse storcere il naso), mentre nell’XE94 è un evoluto Local Dimming.
Va detto, però, che il particolare sistema di gestione della fonte luminosa Slim Backlight Drive+ che equipaggia il nostro televisore è composto da due guide luce che consentono di controllare in modo preciso l’illuminazione o l’oscuramento a zone e di migliorare la qualità rispetto ai TV Edge LED convenzionali. Assieme all’algoritmo di retroilluminazione X-tended Dynamic Range™ PRO, che attenua il contrasto nelle zone scure esaltando la luminosità di quelle più chiare, questa nuova struttura quad-edge incredibilmente sottile (e che quindi ha permesso, al contempo, agli ingegneri Sony di contenere lo spessore in appena 28 mm) crea una luminosità di livello avanzato e uno splendido contrasto.
Il primo tra i responsabili delle prestazioni superlative dei nuovi TV Sony è comunque il processore 4K HDR X1™ Extreme introdotto nei modelli della serie Z, che riproduce immagini realistiche caratterizzate da livelli straordinari di profondità, colore, contrasto e resa delle texture, compiendo un significativo passo avanti sul fronte dell’HDR.
Il nuovo processore a 14 bit vanta una potenza di elaborazione delle immagini in tempo reale del 40% superiore rispetto al precedente X1™ 4K Ultra HD e converte ogni contenuto che si sta guardando (anche 2K) a una qualità vicina al 4K HDR. Il chip, infatti, da solo è artefice di numerose azioni quali l’Object-based HDR remastering, il Super Bit Mapping™ 4K HDR, il Dual database processing, l’ottimizzazione del contrasto dinamico e la mappatura di precisione del colore.

Sotto sotto c’è Android
Dietro al look sobrio e inappuntabile pur nella sua grandezza (con linee pulite e minimal, in accordo alla filosofia Sony “Slice of Living 2017”, che vuole i propri televisori come parte integrante dell’ambiente domestico), il 55XE9305 nasconde un sistema operativo Android con controllo vocale, in base al quale si ha libero accesso a migliaia di app, film, giochi e la possibilità di scaricarne di ulteriori nella memoria integrata di 16GB. Tra le app installate di serie ci sono tutte le più diffuse tra cui Netflix, Infinity, Google Play, TIM Vision, Wuaki.TV, Amazon Video Prime, Premium Play, Premium Online, Chili, YouTube e Spotify. Naturalmente, inoltre, ha Chromecast integrato, grazie al quale è possibile visualizzare i contenuti provenienti da un mobile device compatibile.

Una parentesi va aperta, poi, sulla parete posteriore del TV, che si discosta sensibilmente dalla diretta concorrenza. I terminali delle connessioni, infatti, non soltanto sono posizionati parallelamente al pannello, per risparmiare spazio ed evitare di aggiungere altro spessore (che in ogni caso è inferiore a 3 cm), ma vengono anche coperti da sportellini staccabili a incastro, che hanno la funzione di nascondere, appunto, ogni plug, lasciando infine alla vista solo un pannello di colore “latte macchiato chiaro” e dando la possibilità di raccordare i cavi all’interno dei piedini d’appoggio della base stessa. I quattro ingressi HDMI (con HDCP 2.2) consentono di collegarsi ad altrettante sorgenti, mentre la registrazione USB è possibile con HDD di capacità compresa tra 32GB e 2TB.

Per il controllo del TV si hanno a disposizione due opzioni: c’è il telecomando, di tipo tradizionale, oppure si può ricorrere all’app specifica “Video & TV Sideview”. Il primo, gommato anteriormente, ha un aspetto piuttosto anonimo, con tasti reattivi ed efficienti senza dubbio, ma che disorientano chi è alle prime armi e, in generale, il look è un po’ sottotono rispetto al rango del televisore stesso. La seconda, allo stesso modo, accosta una discreta funzionalità ad una grafica poco sviluppata.

Infine la sezione audio, che Sony non mette mai in secondo piano. Qui si appoggia a sei speaker separati (tre per ogni canale sinistro/destro), destinati a riprodurre le frequenze basse, medie e alte e operanti sotto la supervisione dei circuiti ClearAudio+ e S-Force Front Surround, capaci di enfatizzare i dialoghi e gli effetti surround con nitidezza superiore. La potenza complessiva è di 25W per canale.

 

LA PROVA D’USO
La massima espressione tecnologica di uno dei costruttori più all’avanguardia in campo A/V non tradisce le aspettative e regala senza dubbio immagini straordinarie, già a partire dai film in Full HD.

Per gli smanettoni, a disposizione ci sono un complesso numero di regolazioni su cui intervenire per il video: modalità preset di serie a parte (standard, brillante, cinema casa, cinema pro, sport, animazione, gioco), tramite il menu di correzioni avanzate è possibile correggere ogni parametro nei minimi dettagli, a tal punto che ci si potrebbe disorientare se non si fosse armati di sana pazienza. Un risultato davvero coinvolgente, anche in 2K, si ha nella visione di film in modalità “Cinema Casa”, ottimo compromesso che ammorbidisce la nitidezza a favore di una maggiore fluidità e contrasto.

Il processore video esegue un lavoro superlativo e nell’utilizzo con più sorgenti si rileva una generale assenza dell’effetto “banding” che affligge molti televisori, anche di ultima generazione. Abbinandolo al lettore Blu-ray 4K UBP-X800, poi, la visione di film Ultra HD è a dir poco emozionante, con dettagli, contrasti, gamma cromatica e luminosità accecanti, all’insegna di un entertainment cui è difficile rinunciare.

Per capirlo, basterebbe provare a vedere l’appena uscito Passengers, di Morten Tyldum: nello spazio, il nero è nero, ma le stelle brillano come nel migliore dei sogni. A bordo dell’astronave, i due naufraghi rubano la scena con incarnati realistici e profondi. Tutto intorno, i colori e la nitidezza esaltano in pratica l’astrattismo dell’HDR. Questo è il cinema secondo Sony.

 

PRO
• Contrasto e gamma cromatica
• Costruzione ed estetica

CONTRO
• Telecomando non all’altezza
• Menu e comandi poco intuitivi
• Assenza 3D

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche dichiarate
KD-55XE9305

Tipo: LCD 55” Quad-Edge LED, Ultra HD (3840×2160 pixel)
Scansione video: Motionflow XR 1.000Hz (100Hz nativi)
Tuner: DVB-T/T2, DVB-S/S2, DVB-C
Formati video supportati: fino al 2160p/60Hz
Consumo: 137 W; 0,5 W (in standby), classe B
Sezione audio: 50W (2x25W), speaker a 3 vie separati per ogni canale
Ingressi: 4 HDMI 2.0 (con HDCP 2.2), 2 USB 2.0, 1 USB 3.0, antenna RF, 2 antenna IF, Component, Ethernet, Videocomposito
Uscite: cuffie, audio digitale ottica
Note: registrazione su HDD FAT16/FAT32/exFAT/NTFS, supporto HEVC (fino a 3840×2160/60p 10bit), VESA 200×300, Bluetooth 4.1, Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac
Dimensioni (LxAxP): 123×71,5×28 mm (senza piedistallo)
Peso: 28,6 kg

Prezzo: 2.699,00€

 

La prova completa del TV Sony KD-55XE9305 è stata pubblicata su HC 73 (luglio/agosto 2017)

www.sony.it