Il classico in evoluzione – Monitor Audio: serie Gold quinta generazione

25 Marzo 2019
Il classico in evoluzione – Monitor Audio: serie Gold quinta generazione
Audio/video
0

Tanti altri produttori, con un prodotto come questo in listino, avrebbero la tentazione di sfruttare il successo per “fare cassa” in maniera abbastanza passiva. In Monitor Audio invece lavorano e affinano la serie Gold continuamente, la portano alla quinta generazione con miglioramenti più di sostanza che di facciata

Produttore Monitor Audio – Inghilterra • Distributore MPI Electronics – Tel. 02/9361101 – www.mpielectronic.com

I più piccoli Gold 100, bookshelf ottimi come canali posteriore in HT, ancora più indicati come diffusore principale stereo in sistemi a basso ingombro ma alta qualità.

Linea di diffusori di riferimento per Monitor Audio la Gold, superata in listino solo dalla inarrivabile Platinum, quella che nasce per realizzare le massime prestazioni sonore e timbriche senza troppi limiti di prezzo. Con la Gold Monitor Audio realizza dei diffusori dal rapporto costo/prestazioni elevato, dove il listino (siamo a circa 6000 euro per il top di gamma Gold 300) riflette un contenuto tecnologico e una qualità di ascolto da vero e proprio riferimento del settore.

 

POCO CAMBIA, MOLTO CAMBIA

Ad un primo sguardo veloce la scorsa generazione di Gold e la nuova, a confronto, sembrano avere un design e una struttura simile. Un po’ quello che succede, per fare un paragone automobilistico, per la Porsche 911 che da 50 anni si evolve stilisticamente con il contagocce mentre “sotto pelle” ogni generazione sposta sempre più in alto il livello di contenuti e tecnologie. Come per tutte le altre serie, Platinum compresa, anche la Gold utilizza modelli che permettono di realizzare sistemi stereo di diverso tipo così come anche configurazioni Home Theater. Quindi abbiamo un bookshelf (Gold 100), una coppia di tower (Gold 200 e Gold 300), il canale centrale (Gold C250), un canale surround da utilizzare in bi-polo o di-polo (Gold FX) e il subwoofer attivo (Gold W12). Rispetto alla precedente registriamo qualche piccola differenza di modello: non c’è più il bookshelf più piccolo (Gold 50) così come di due canali centrali ne è rimasto uno solo; il subwoofer diminuisce il diametro del woofer utilizzato da 15 a 12 pollici. Sono aggiustamenti che derivano dalle esperienze di vendita delle serie precedenti, con un piccolo assestamento della gamma che permette a Monitor Audio di concentrare le risorse e gli investimenti nelle modifiche che contano, quelle meno visibili ad un primo sguardo ma decisive nel risultato finale.

In trasparenza la struttura RDT II del cono (i due strati esterni in C-CAM e fibre di carbonio con l’elemento centrale in Kevlar) del woofer di tutta la serie Gold appena rinnovata.

Sostanzialmente gli speaker utilizzati sono stati profondamente rinnovati rispetto alla serie precedente: hanno attinto a piene mani dalle tecnologie e le innovazioni arrivate con la nuove versione della serie top di gamma Platinum. Quindi abbiamo i trasduttori a cono che implementano la tecnologia RDT (Rigid Diaphragm Technology) di seconda generazione. Quella che sembra una membrana metallica e uniforme in realtà è la combinazione tra la parte esterna in C-CAM (un mix tra magnesio e alluminio rivestito in elementi ceramici) una parte centrale in Nomex in formato nido d’ape e un rivestimento esterno in fibre di carbonio. Il risultato è un elemento dalla massa ridottissima ma allo stesso tempo dotato di una elevata rigidità: quello che serve per il movimento a pistone di un altoparlante che deve rispondere a velocità e resistenza meccanica allo stesso tempo. Le misure dei laboratori di Monitor Audio hanno verificato che RDT II riesce a ridurre la distorsione a 300 Hz di ben 8 dB. Un’altra sigla a corredo dei woofer di Gold 5 è quella di DCF (Dynamic Coupling Filter): un brevetto che nasconde la presenza di un collegamento flessibile (invece di quello tradizionale rigido) tra il driver e la bobina mobile. È realizzato con un anello di nylon calibrato nelle sue dimensioni in base non solo all’altoparlante ma anche alla frequenza di taglio del crossover. L’obiettivo è quello di smorzare le alte frequenze che non vengono usate dall’altoparlante, così da massimizzare l’energia utilizzata. L’anello, inoltre, è forato in maniera misurata e calibrata per portare aria fresca direttamente sulla bobina mobile e allo stesso tempo per diminuire la pressione dell’aria posteriormente al cono. La combinazione delle due soluzioni fa salire la potenza che l’altoparlante può gestire e ridurre la distorsione. In comune a tutti i nuovi modello il tweeter a nastro, quello che caratterizza le migliori realizzazioni di Monitor Audio: la struttura è definita MPD (Micro Pleated Diaphragm) e anche questa deriva da quanto realizzato con Platinum II. Viene utilizzato un nuovo diaframma a massa ancora più ridotta così da massimizzare l’efficienza e poter seguire con maggiore velocità e dinamica i picchi del programma musicale riprodotto. Questo tweeter offre un’area di emissione che è circa otto volte più ampia di quella di un tradizionale tweeter a cupola e l’estensione in frequenza che tocca i 100.000 Hz.

Al vertice del listino il tower top di gamma Gold 300, tre vie con doppio woofer da 200 mm. Il midrange utilizzato qui, così come nel Gold 200 e nel canale centrale C250 è una unità rivista e aggiornata di quello presente nelle precedente Gold.

AD OGNUNO IL SUO

Lo spaccato del tweeter a nastro presente in Gold e in Platinum: un elemento caratterizzante della migliore produzione Monitor Audio, in grado di toccare teoricamente il limite dei 100.000 Hz.

Sia per un sistema stereo che multicanale la serie Gold quinta generazione offre il prodotto giusto. Il più piccolo Gold 100 abbina al tweeter al nastro il woofer da 165 mm. Il Gold 200, il più piccolo dei due tower, utilizza una coppia di woofer da 165 mm, midrange a cono da 63 mm e il tweeter a nastro. Il più grande Gold 300 mantiene stesso midrange e tweeter per sostituire i due woofer con unità da 200 mm. Il canale centrale riprende i driver di Gold 200 ma in versione sospensione pneumatica invece che reflex, quindi i due woofer sono da 165 mm. Il bi-polo/di-polo colloca su due facce divergenti la doppia coppia di woofer da 100 mm e tweeter al nastro; un semplice switch permette di selezionare una configurazione o l’altra in base al tipo di utilizzo come canale effetti per un sistema HT.

Per il subwoofer W12 l’altoparlante, come si può facilmente intuire dalla sigla, è un 12 pollici quindi 300 mm supportato da una coppia di radiatori passivi laterali da 200 mm; alle sue spalle una nuova sezione di potenza da 600 watt in Classe D con modulo Hypex.

CARATTERISTICHE DICHIARATE

GOLD 100

Woofer: 165 mm
Tweeter: nastro RDTII
Risp. in frequenza: 40-50.000 Hz
Efficienza: 86 dB
Potenza: 60-120 watt
Dimensioni: 360 x 195 x 330.6 mm
Peso: 9.12 kg

GOLD 200
2x Woofer 165 mm
Midrange 63 mm
Tweeter: nastro RDTII
Risp. in frequenza: 35-50.000 Hz
Efficienza: 88 dB
Potenza: 80-200 watt
Dimensioni: 950 x 195 x 330.6 mm
Peso: 21.86 kg

GOLD 300
2x Woofer: 200 mm
Midrange: 63 mm
Tweeter: nastro RDTII
Risp. in frequenza: 30-50.000 Hz
Efficienza: 88 dB
Potenza: 100-250 watt
Dimensioni: 1000 x 240 x 360.6 mm
Peso: 30.56 kg

GOLD C250
2x Woofer: 100 mm
2x Tweeter: nastro RDTII
Risp. in frequenza: 60-50.000 Hz
Efficienza: 86 dB
Potenza: 30-100 watt
Dimensioni: 270 x 341.8 x 160 mm
Peso: 6.2 kg

GOLD FX
2x Woofer 165 mm
Midrange 63 mm
Tweeter: nastro RDTII
Risp. in frequenza: 30-50.000 Hz
Efficienza: 88 dB
Potenza: 80-200 watt
Dimensioni: 205 x 537 x 330.6 mm
Peso: 14.48 kg

GOLD W12
Woofer 300 mm
2x radiatori passivi: 200 mm
Risp. in frequenza: 3 dB @ 25 Hz (25-150 Hz)
Potenza: 600 watt
Dimensioni: 445 x 410 x 433.5 mm
Peso: 27 kg