Technics ancora sulla trazione diretta: al CES presentato l’SL-1000R

11 gennaio 2018
Technics ancora sulla trazione diretta: al CES presentato l’SL-1000R
Sorgenti
0

Panasonic ha annunciato al CES 2018 il nuovo giradischi a trazione diretta SL-1000R, che va ad affiancarsi al modello SP-10R presentato in anteprima all’IFA lo scorso settembre.

Acclamata per la tecnologia a trazione diretta e per le eccellenti prestazioni, la gamma Technics si rinnova e si amplia con il nuovo giradischi a trazione diretta SL-1000R, proseguendo la grande tradizione del marchio per la musica su vinile.

Il principale vantaggio della tecnologia Direct Drive è la capacità di eliminare la degradazione della qualità del suono causata da fattori come l’irregolarità di rotazione e le piccole vibrazioni tra il motore e il meccanismo di trazione. L’SP-10R e l’SL-1000R si inseriscono in una lunga tradizione di tecnologie di riferimento nel mondo dei vinili (è del 1970 il primo giradischi a trazione diretta del marchio giapponese). Grazie alle sue superbe prestazioni e alla sua affidabilità, la serie SP è stata adottata rapidamente come standard dalle emittenti radio e dagli audiofili di tutto il mondo.

Suono impeccabile
SP10-R vanta un motore a trazione diretta a doppia bobina, con doppio rotore privo di nucleo e bobine di statore su entrambi i lati per una trazione complessiva a 12 perni e 18 bobine, che generano una forza rotante sufficiente a pilotare perfettamente il pesante piatto. Il risultato è una rotazione stabile con oscillazioni e vibrazioni ridotte al minimo (0,015% o meno, misurazione considerata al limite del rilevabile).

Il giradischi è dotato di un importante piatto, costituito da uno strato in ottone dello spessore di 10 mm, potenziato da pesi ausiliari in tungsteno posti sul margine esterno. Lo strato in ottone è laminato su alluminio pressofuso, il che conferisce al piatto un peso complessivo di circa 7,9 kg e una massa inerziale di circa 1 tonnellata/cm. Per eliminare le vibrazioni indesiderate, la parte posteriore è completamente rivestita da uno strato ammortizzante in gomma, formando così una struttura a tre strati che garantisce una rigidità ancora più elevata e uno smorzamento ottimale delle vibrazioni.

Braccio a sospensione
Il Technics  SL-1000R  è  caratterizzato, invece,  da   un   braccio   di   lettura   a “S“ universale, realizzato con una leggera lega di magnesio ad alto smorzamento. Il braccio a sospensione cardanica impiega cuscinetti ad alta precisione. Artigiani giapponesi altamente qualificati gestiscono interamente il processo di assemblaggio e di bilanciamento manuale, per ottenere un’elevata sensibilità di avvio che segua con precisione i solchi incisi nei dischi in vinile. Per garantire ulteriormente una riproduzione di suono estremamente vivida, il cablaggio interno è di tipo OFC, in modo che il segnale musicale trasmesso dalla puntina non venga smorzato e l’energia musicale generata dai solchi non vada persa.

Intercambiabili a piacere
SP-10R è stato progettato per essere completamente intercambiabile con i precedenti modelli della serie SP-10, come l’SP-10MK2 e l’SP-10MK3. Per consentire agli utenti di continuare a utilizzare la base del giradischi e il piatto dei sistemi precedenti, la forma e le posizioni delle viti sono state progettate per consentire una totale retrocompatibilità. L’unità di controllo e l’unità di alimentazione hanno la stessa forma e dimensione dell’SP-10MK2, per agevolare l’eventuale sostituzione dei componenti.

I nuovi giradischi Technics saranno disponibili nel mercato italiano a partire dal mese di aprile.

www.technics.com/it