Architettura aurale. L’eccezionale produzione di Wisdom Audio (USA)

6 luglio 2018
Architettura aurale. L’eccezionale produzione di Wisdom Audio (USA)
Diffusori acustici
0

I diffusori Wisdom Audio sono concepiti per armonizzarsi con l’acustica dell’ambiente d’ascolto. I Line Source, con il loro campo di emissione lineare, sono ideali per sale riverberanti. I Point Source, dal pattern di emissione sferico, sono più indicati per gli ambienti inerti e i sistemi surround. I Wisdom Audio, per quanto ne sappiamo, sono gli unici diffusori al mondo in grado di “far sparire” intere porzioni della sala d’ascolto. Ecco come

Wisdom Audio della serie Sage L150i

Alcuni diffusori Wisdom Audio della serie Sage L150i. Il catalogo dell’azienda statunitense comprende
55 prodotti suddivisi in cinque serie; oltre alle serie dei diffusori (Insight, Sage,
Wisdom, Subwoofers) c’è la Electronics, che comprende amplificatori e processori di segnale.

Wisdom Audio li presenta come “advanced architectural loudspeakers”, cioè “diffusori architettonici avanzati”. L’aggettivo “architettonico, architettonici”, però, si presta a equivoci. Potrebbe far pensare a certi eleganti diffusori di design concepiti come oggetti di arredamento. In questo caso non è così: l’aggettivo “architettonico” va inteso in senso acustico, non estetico.

Capiamoci bene: i Wisdom sono diffusori splendidi anche dal punto di vista delle linee, delle finiture e dei colori, ma dev’essere chiaro in che senso va inteso l’aggettivo “architettonico”. I Wisdom Audio sono progettati per accordarsi con le caratteristiche strutturali dell’ambiente d’ascolto e dar vita a un sistema sala + diffusori unitario, come fosse un grande strumento musicale, un organo a canne o qualcosa del genere. Si tratta di un approccio progettuale del tutto nuovo: il diffusore non è concepito come un elemento a se stante, una specie di monade che si cerca in qualche modo di inserire nell’ambiente d’ascolto, ma come parte di un tutto omogeneo e coerente; in casi del genere si usa parlare di approccio
olistico.

IL BUONO, IL MEGLIO E IL MIGLIORE

Fondata nel 1996 da Tom e Debi Bohlender e attualmente situata a Carson City nel Nevada, Wisdom Audio ha in catalogo 55 prodotti suddivisi in cinque serie denominate Insight, Sage, Wisdom, Subwoofers ed Electronics. Nelle serie Insight, Sage e Wisdom troviamo diffusori di ogni tipo, dai floor standing agli in-ceiling agli on-wall, passando per le soundbar (C20, C38); la serie Subwoofers comprende nove unità sub ad alta efficienza attive o passive; nella serie Electronics, infine, troviamo amplificatori a due o tre canali da 500 watt (SA-1, SA-2, SA-3), un ampli/DSP da 375 watt per subwoofer (SW-1), un system controller (SC-1) e un mini-DSP per subwoofer.

Per realizzare i suoi prodotti l’azienda statunitense utilizza tecnologie all’avanguardia, come la Planar Magnetic Driver (PMD) e la Regenerative Transmission Line (RTL), capace – quest’ultima – di catturare le onde emesse frontalmente e posteriormente dai subwoofer e di rifasarle per raddoppiare il livello di uscita. Con chiarezza e pragmatismo tutti americani, Windows Audio suddivide i propri prodotti in base al livello qualitativo/prestazionale: i diffusori della serie Inside, per esempio, sono classificati come buoni (“good”), i Sage sono meglio (“better”), i Wisdom sono il meglio (“best”); il cliente può così orientarsi più facilmente nella scelta.

 impianti Dolby Atmos;

Una sala cinema dotata sia di diffusori Point Source sia di Line Source: secondo Wisdom Audio questo mix è la soluzione ideale per impianti Dolby Atmos; le frecce di colore viola/blu rappresentano i suoni
vettoriali della codifica/decodifica Atmos.

POINT SOURCE O LINE SOURCE?

In questo articolo non tratteremo di questo o quel modello specifico. Ci concentreremo piuttosto sui due tipi di diffusori in cui Wisdom Audio suddivide la sua produzione: i Point Source e i Line Source. I Point Source sono assimilabili alla sorgente puntiforme, nella quale il suono ha origine da un punto idealmente piccolo quanto si vuole e si espande dando vita a un campo sonoro sferico, in una sorta di big bang acustico. I Point Source sono caratterizzati da un decadimento piuttosto rapido (6 dB per ogni raddoppio della distanza) e, collocati nell’ambiente d’ascolto, producono un campo ricco di riflessioni e riverberi.

Wisdom LS4

Due Wisdom LS4 collocati in un ambiente living immerso nel verde: diffusori ad alta efficienza (100 dB/2,83V/1m) alti oltre 2 metri, i Wisdom LS4 sono i modelli di punta dell’azienda di Carson City (Nevada).

Nei Line Source il campo assume invece la forma di un cilindro: le riflessioni sono ridotte al minimo e con esse il riverbero, il decadimento è più lento (3 dB per ogni raddoppio della distanza) e il suono si propaga in linea retta. Qual è allora, viene da domandarsi, il tipo migliore? Non c’è, nel senso che il diffusore migliore è quello che meglio si adatta alle caratteristiche della sala e all’uso che se ne intende fare. Se si vuole approntare un sistema di riproduzione stereo preciso e rigoroso, per esempio, ci si orienterà sui Line Source, soprattutto se l’ambiente è riverberante. Per l’home theater, al contrario, sono più indicati i Point Source, capaci come sono di generare campi surround naturali che si aggiungono a quelli delle decodifiche. Si possono anche usare insieme diffusori Point Source e Line Source, soluzione ideale per gli impianti Dolby Atmos.

Wisdom diffusori acustici

Un’immagine del loft da 300 mq presentato da Wisdom come case study: qui l’influenza dell’ambiente d’ascolto è ridotta del 72%.

PRIMEDONNE

I Wisdom Audio trovano applicazione negli ambiti più diversi, dagli impianti stereo ad alte prestazioni ai sistemi media e multi room fino alle sale cinema private. In ogni caso si faranno apprezzare per la loro singolare caratteristica di ridurre gli effetti, l’influenza dell’ambiente d’ascolto.

Il produttore non manca di quantificare questa riduzione, che dipende, oltreché dal tipo di diffusore utilizzato, dalla forma e dalle dimensioni della sala. Nel box “Ascoltare i diffusori, non la sala” descriviamo un caso in cui questa riduzione è del 48%, ma ci sono esempi, come quello di un loft open-space di 300 mq presentato come case study, in cui la percentuale raggiunge il 72%. Insomma, i Wisdom Audio sono primedonne cui non piace condividere il palcoscenico con altri. Neanche con la sala.


ASCOLTARE I DIFFUSORI, NON LA SALA

Diffusori audio Wisdom

In questa sala a forma di parallelepipedo rettangolo il pavimento e il soffitto rappresentano il 48% della superficie di delimitazione complessiva; il restante 52% è costituito dalle pareti laterali e dai muri anteriore e posteriore. Le misure riportate sono espresse in metri lineari per quanto riguarda le dimensioni della sala e in metri quadrati per le superfici.

Utilizzando i Wisdom serie Line Source, caratterizzati da un’emissione molto direttiva, si riducono le percentuali di suono che rimbalzano sul soffitto e sul pavimento, con conseguente aumento della chiarezza di riproduzione e dell’intelligibilità delle parole. In figura è rappresentata una sala d’ascolto a forma di parallelepipedo rettangolo lunga 9 metri, larga 5 e alta 3,5 metri: il pavimento e il soffitto hanno una superficie di 45 mq ciascuno, per complessivi 90 mq.

I muri anteriore e posteriore sviluppano 17,5 mq ciascuno, mentre le pareti laterali 31,5 mq ognuna, sicché la superficie muri + pareti è di 98 mq (17,5 + 17,5 + 31,5 + 31,5). Dei 188 mq della superficie complessiva delimitante la sala, quindi, il 48% è costituito dal soffitto e dal pavimento, mentre il 52% dalle pareti laterali e dai muri anteriore e posteriore. Ne discende che, se si utilizzano i Line Source, il 48% in meno della superficie di confine sarà coinvolto nelle riflessioni acustiche: il risultato è che si ascolterà più il suono dei diffusori e molto meno quello dell’ambiente.


PREZZI

  • Wisdom LS4 (cd. senza piedistallo) € 61.487,70
  • Sage ICS7a (cadauno) € 3.554,70
  • Sage P48 (coppia) € 8.595,70
  • S110i, (subwoofer RTL in-wall, cadauno) € 9.827,70

Costruttore Wisdom Audio Corporation – USA
Distributore Gammalta Group S.r.l. – Tel. 050/2201042 – www.gammalta.it