BTicino Classe 100, soluzioni standard e connesse per tutte le abitazioni

8 Luglio 2019
BTicino Classe 100, soluzioni standard e connesse per tutte le abitazioni
Videocitofonia
0

BTicino Classe 100 è la nuova offerta di videocitofoni e citofoni standard dell’azienda lombarda, ideale per rinnovare i vecchi impianti citofonici e renderli smart, anche nei condomini

 

BTicino rinnova la gamma dei posti interni Classe 100 introducendo la connettività Wi-Fi nell’offerta standard di videocitofonia, realizzando videocitofoni e citofoni dal design moderno ed elegante in grado di soddisfare ogni esigenza installativa.

Classe 100 è dunque la nuova offerta di videocitofoni e citofoni standard BTicino: soluzioni connesse e classiche per tutti, abitazioni singole e condomini. Ideale per rinnovare i vecchi impianti citofonici per renderli smart, nei condomini consente di installare fino a 22 impianti videocitofonici connessi senza la necessità di un’alimentazione dedicata.

BTicino Classe 100

Lo smartphone dell’utente, una volta connesso con Classe100X16E, si trasforma in un videocitofono aggiuntivo virtuale da cui è possibile rispondere alle chiamate, azionare l’apertura delle serrature e attivare le telecamere dell’impianto. Grazie alla connettività Wi-Fi integrata è possibile gestire varie funzioni direttamente da smartphone in modo sicuro e rapido, offendo la massima accessibilità, anche fuori casa.

 

L’ampio display da 5 pollici, garantisce sempre un’ottima visibilità indipendentemente dal tipo di installazione. Il design che caratterizza i nuovi videocitofoni Classe 100 è moderno e combina spessore sottile, leggerezza e solidità. L’integrazione tra comandi fisici e digitali offre per una migliore esperienza d’uso. Il nuovo comando basculante, che permette di rispondere e terminare la comunicazione, è accostato ai comandi a sfioramento delle altre funzioni.

 

Door Entry, l’app dei sogni

App Door Entry Classe 100X è stata progettata per consentire all’utente di interagire nel modo più semplice possibile. L’app permette:

  • • la risposta alla chiamata in locale, da qualsiasi stanza dell’abitazione;
  • • la risposta alla chiamata da remoto: quando si è fuori casa, in vacanza, in ufficio, ovunque nel mondo è possibile rispondere alla chiamata videocitofonica;
  • • l’apertura del cancello di casa o del box direttamente dallo smartphone;
  • • l’accensione delle luci o l’attivazione dell’irrigazione del giardino, fuori casa o in vacanza, direttamente da smartphone;
  • • il monitoraggio dell’esterno dell’abitazione, con l’attivazione tramite smartphone delle telecamere esterne e interne collegate all’impianto videocitofonico;
  • • le chiamate dirette per rimanere sempre in contatto con chi è presente in casa. Lo smartphone diventa un terminale intercomunicante con il videocitofono.

 

Subito connesso

Dopo l’installazione di Door Entry, una procedura guidata consente l’associazione tra smartphone e Classe 100X16E in pochi passaggi.

Selezionata poi la rete Wi-Fi dell’abitazione e inserita la password, l’app cercherà il Classe 100X16E e si connetterà automaticamente, configurandosi.

La connessione al Cloud dedicato automatizza totalmente ed in modo sicuro la configurazione sulla rete di casa (non è necessaria alcuna configurazione del proprio router). Il videocitofono trasferisce all’app tutta la configurazione dell’impianto videocitofonico 2 fili (telecamere, serrature, attivazioni ecc.). Dallo Smartphone, tramite app, è poi possibile visualizzare i dispositivi associati e decidere quali scollegare o cancellare in qualsiasi momento.

 

 

 

Anche per le ristrutturazioni

In impianti 2 FILI esistenti, è possibile aggiornare e sostituire il vecchio citofono o videocitofono con Classe 100X16E, mantenendo il vecchio posto esterno. Grazie alla connettività Wi-Fi, inoltre, non si dovranno prevedere cablaggi aggiuntivi. Classe 100X16E è la migliore soluzione disponibile per rinnovare il citofono e rendere Smart l’impianto videocitofonico.

La connettività integrata consente di restare sempre collegati con l’abitazione, in un condominio o in un contesto plurifamiliare; in particolare, è possibile installare fino a 22 appartamenti senza alimentazione dedicata. Il lavoro dell’installatore non cambia, mentre l’utilizzatore ha maggiore facilità d’uso.

 

www.bticino.com