HT receiver Denon: la X del nome è simbolo di eccellenza

7 ottobre 2018
HT receiver Denon: la X del nome è simbolo di eccellenza
Amplificazione
0

Si rinnova la gamma medio-alta di receiver HT Denon: con i nuovi AVR-X3500H, AVR-X4500H e AVC-X6500H, arrivano performance senza compromessi e grande versatilità.

“X” come Xcellent performance & Xcellent usability, le linee guida che hanno inspirato la progettazione dei nuovi amplificatori HT Denon AVR-X3500H, AVR-X4500H e AVC-X6500H. Prestazioni eccellenti in rapporto al prezzo, set-up semplice ed estremamente intuitivo, connettività ampia e funzioni network avanzate comunque aggiornabili.

Il più alto in grado AVC-X6500H è un amplificatore senza la sezione tuner e si colloca appena sotto il top di gamma AVC-X8500H, considerato una delle migliori elettroniche AV in commercio. La prima novità riguarda le sezioni di potenza, che con 205W per 11 canali su 6 ohm e stadi di potenza discreti a larga banda DHCT consente l’interfacciamento con sistemi di speaker di ogni livello e grado.

L’AVC-X6500H è capace di decodificare qualsiasi streaming multicanale: Dolby Atmos (5.1.2, 5.1.4, 7.1.2, 7.1.4, 9.1.2); DTS:X, Dolby True HD e DTS HD Master; Dolby Digital; Digital EX; Dolby Pro Logic IIx; DTS; DTS-ES; DTS NEO:X 11.1; DTS 96/24, DTS:X e Auro-3D.

Per il comparto multimediale, poi, sono disponibili numerose opzioni, tra cui il Wi-Fi a doppia antenna, Ethernet, Bluetooth e poi streaming Airplay e DLNA. Riguardo la compatibilità con i file audio, l’ampli Denon è in grado di riprodurre brani DSD (2,4/5GHz), AIFF, WAV, FLAC, ALAC. La sezione video non è da meno, con upscaling a 1080p e 4K Ultra HD, ingressi HDCP 2.2, 4K Ultra HD60, 4:4:4: risoluzione colore, HDR, BT2020.

L’AVC-X6500H può essere gestito in tutto e per tutto, zone comprese, dalla Denon Remote app, mentre dalla app Denon HEOS le 3 zone del sintoamplificatore seppure viste separatamente, vengono gestite come una unica zona HEOS.

Il fratello minore AVR-X4500H è, invece, un sintoamplificatore vero e proprio e porta numerose novità rispetto al modello che lo ha preceduto. È, infatti, un ampli da 11.2ch e 9 sezioni finali da 200W su 6 Ohm, con una costruzione semplificata rispetto all’AVC-X6500H ma uguale potenza di elaborazione: le capacità di decodifica e di gestione, sia dal punto di vista audio che video, rimangono sostanzialmente le stesse, come anche la funzione HEOS, mentre è inferiore il numero di ingressi e la versatilità in generale.

Ottimo compromesso per chi non ha bisogno di elevata potenza, infine, è l’AVR-X3500H, che dispone di molte innovazioni rispetto al modello che manda in pensione. Dalla sua ha 7 canali amplificati, con decodifica Atmos e DTS:X e parco ingressi notevolmente ampliato, oltre ad una potenza di 180W su 6 Ohm. Per la connettività troviamo sia il Bluetooth che il Wi-Fi (adesso fino a 5 GHz con doppia antenna orientabile) e funzioni BT con auto power-on; a chiudere ci sono Wi-Fi con set-up guidato, condivisione della connessione per iOS e funzione WMM (wireless-multimedia) e AirPlay.

www.denon.it