IL SUONO ALTERNATIVO DI WISDOM. Wisdom Audio e il PMD Planar Magnetic Driver

1 Dicembre 2020
IL SUONO ALTERNATIVO DI WISDOM. Wisdom Audio e il PMD Planar Magnetic Driver
Attualità
0

Tanta tecnologia e un approccio spesso poco ortodosso alla riproduzione della musica. Wisdom Audio punta sulle prestazioni e le singolarità dei propri prodotti, a cominciare dal particolare driver per le frequenze medie e alte

L’elenco delle tecnologie utilizzate nei prodotti di Wisdom Audio è ampio e ricco di soluzioni particolari, poco banali e focalizzati ad un uso reale dei prodotti. Uno dei più rilevanti in questo senso è il PMD Planar Magnetic Driver. Wisdom Audio ha sviluppato una personale versione del driver planare, quello che va a risolvere alcune limitazioni che sia il driver dinamico tradizionale che quello planare hanno insiti nella loro struttura.

Il PMD Planar Magnetic Driver è realizzato con un elemento conduttore in alluminio combinato ad uno strato di poliammide in PEEK (polietere etere chetone, polimero termoplastico organico utilizzato nel settore aerospaziale e automobilistico per la sua estrema robustezza): la somma dei due strati rimane sensibilmente più leggera dei tradizionali tweeter dinamici. Il diaframma così realizzato viene “ingabbiato” in una struttura di magneti al neodimio collocati davanti e dietro alla superficie radiante, così il campo magnetico che ne risulta è distribuito su tutta la superficie.

Si intuisce appena la particolare sagoma del driver di tipo Spiral Planar Magnetic Driver che equipaggia l’ICS3: è il debutto per questa soluzione in uno speaker in-ceiling così compatto.

L’effetto immediato di questa soluzione è che il diaframma si muove più velocemente e con una precisione maggiore. Quindi una rapida accelerazione della superficie radiante, una risposta in frequenza più ampia rispetto ad un tweteer tradizionale sia verso l’alto che verso il basso, bassa distorsione, elevata accettazione di potenza ed elevata efficienza. Un altro elemento da sottolineare è quello che un driver PMD Planar Magnetic Driver è caratterizzato da un carico quasi puramente resistivo, con un valore di impedenza piatto così da rappresentare un carico facile per qualsiasi amplificatore. Inoltre c’è da sottolineare la sua intrinseca caratteristica di emissione sonora definita Line Source.

I diffusori tradizionali sono caratterizzati da una emissione di tipo Point Source, dove i suoni perdono 6 decibel per ogni raddoppio della distanza coperta mentre Line Source fa segnare solo 3 dB in questo senso. Un altro punto a favore dell’emissione di tipo Line Source è la compattezza del fronte sonoro, paragonabile ad un cilindro che avanza nella sala d’ascolto senza dispersione sopra e sotto questa figura ideale.

Una situazione ben diversa da quella tradizionale tipica della emissione Point Source caratterizzata da riflessioni primarie che interessano il pavimento e il soffitto della sala di ascolto, più difficili da controllare e che per questo motivo causano una certa perdita di focalizzazione del suono sia in termini di frequenza che di ricostruzione della scena sonora ideale…

L’articolo completo è disponibile su HC #88 in edicola o su abbonamento >>>