MartinLogan Motion i, la serie di speaker si rinnova nel layout e non solo

1 Novembre 2019
MartinLogan Motion i, la serie di speaker si rinnova nel layout e non solo
Diffusori acustici
0

 

I MartinLogan Serie Motion erano diffusori dal grande contenuto tecnologico. Con il restyling e l’acquisizione del suffisso “i”, arrivano nuovi layout e nuove soluzioni acustiche

 

La Serie Motion di MartinLogan si rifà il look e acquisisce il suffisso “i”, a testimonianza di numerose migliorie estetiche e strutturali applicate a tutti gli elementi che compongono la nuova famiglia.

 

MartinLogan Motion i

 

MartinLogan Motion i, tanti modelli per tanti colori

Sebbene MartinLogan sia universalmente conosciuta per i suoi diffusori elettrostatici/ibridi, segmento di mercato in cui gode di un market-share incontrastato, con la Serie Motion i dimostra apertamente di non temere confronti anche sul piano degli speaker “tradizionali”.

In particolare, la Serie Motion i MartinLogan si distingue per l’elevato rapporto qualità/prezzo, grazie al sofisticato tweeter elettrostatico Motion Folded abbinato ad altoparlanti dinamici per le frequenze medie e basse, che insieme sono artefici di grandi prestazioni. La gamma, poi, è disponibile con un’ampia scelta di modelli e colori, che la rende perfetta sia per gli amanti della musica che dell’home theater.

 

MartinLogan Motion i

 

Motion i: il tweeter Motion Folded non si tocca

Anche nella rinnovata Serie Motion il tweeter Motion Folded rimane un punto inamovibile (nelle sue due versioni da 26x36mm o 32x61mm). Sono stati invece rivisti molti aspetti tecnici. Per esempio, i midwoofer e i woofer, pur mantenendo il cono in alluminio, sono ora dotati di cupola para-polvere centrale invertita (concava) con funzione rinforzante, capace allo stesso tempo di ridurre i fenomeni di break up. La nuova struttura concorre ad incrementare ulteriormente la resa dei dettagli e migliora la tenuta in potenza, diminuendo al contempo la distorsione. Nei modelli da pavimento, inoltre, i woofer sono stati riposizionati nella parte bassa del cabinet, per evitare il fenomeno di floor bounce, ovvero l’interferenza che crea l’emissione dei woofer posizionati troppo in alto quando si sovrappone con quella emessa dagli altoparlanti – tweeter e/o midrange – rivolti verso l’ascoltatore.

 

 

Il logo MartinLogan diventa elegante

Anche le griglie sono state riprogettate in modo da far suonare bene lo speaker anche senza doverle rimuovere; in questa serie sono in tela (non più in metallo) con attacco magnetico; anche il logo MartinLogan, in metallo e di colore diverso in base alla finitura del diffusore scelta (Gunmetal se il diffusore è nero, Champagne con palissandro e Silver su bianco), ha acquisito uno stile più elegante.

Nei modelli Motion 60XTi e Motion 50XTi, infine, sono stati aggiunti dei rinforzi interni, per rendere il cabinet ancora più inerte alle vibrazioni e alle pressioni sonore interne.

Rivedendo al completo l’intera gamma, tutta bass-reflex con emissione posteriore,troviamo 2 modelli da scaffale (Motion 15i e Motion 35XTi), 3 da pavimento (Motion 20i, Motion 40i e Motion 60XTi), due per canali centrali HT (Motion 30i e Motion 50XTi) e infine 2 per i canali effetti (FX ad alta dispersione e AFX per i canali Atmos).

 

 

Motion 60XTi, il doppio woofer da 20 cm… spacca!

Qualche caratteristica? Il top di gamma è rappresentato dai Motion 60XTi, con doppio bass reflex posteriore, 2 woofer da 203mm, mid-bass da 165mm e tweeter a nastro Motion Folded da 32x61mm. I più piccoli sono i bookshelf Motion 15i con woofer da 13 cm. Per gli effetti di un sistema HT come non citare i Motion FX, modello a 2 vie con 2 tweeter a nastro motion Folded da 26×36.

I colori disponibili per l’intera Serie Motion i sono nero o bianco laccati, oppure ciliegio.

 

www.audiogamma.it