Multiverso sonoro. ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9 / Streamer di rete

6 luglio 2018
Multiverso sonoro. ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9 / Streamer di rete
Sorgenti
0

Advance Acoustic la definisce “sorgente universale”, però il termine è troppo restrittivo per l’X-Stream 9. Bisognerebbe parlare non di universo ma di multiverso, secondo le più recenti intuizioni della fisica. L’X-Stream 9 è molti dispositivi in uno: streamer di rete, lettore CD, tuner FM/DAB/DAB+, DAC, pre di linea

Ambizioso il proposito di Advance Acoustic: realizzare una sorgente universale capace di estrarre segnali audio da qualsiasi supporto esistente, fisico o virtuale che sia. Obiettivo ambizioso, forse troppo: non c’è il rischio, viene da chiedersi, di dar vita a un ibrido privo di identità, a un dispositivo che, nel tentativo di essere tutto, finisce col diventare niente? In effetti il rischio c’è, ma l’azienda francese ha saputo affrontarlo e superarlo come meglio è difficile fare.

ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9

Il pannello posteriore dell’X-Stream 9: si riconoscono, tra gli altri, i cinque ingressi digitali
(tre ottici, due coassiali), l’interfaccia per l’adattatore Bluetooth e le uscite linea sbilanciate
e bilanciate (in basso a sinistra).

Ha visto così la luce l’XStream 9, che è nello stesso tempo uno streamer di rete ad alta definizione, un lettore CD, un tuner DAB/DAB+/FM, un DAC, un riproduttore di file da PC/Mac e anche un preamplificatore. Se il rischio di una carenza di identità è scongiurato, non esiste neanche quello, opposto, di dissociazione da personalità multiple: le diverse individualità dell’X-Stream 9 convivono in perfetta comunione d’intenti, si armonizzano funzionalmente l’una con l’altra.

WI-FI, BLUETOOTH, DAB E USCITE BILANCIATE

L’X-Stream 9 è un bell’apparecchio dalle dimensioni generose e dalle linee classiche, per certi aspetti somigliante più a un amplificatore integrato che a una sorgente di segnale. Al centro del pannello anteriore sono collocati il cassetto portadischi e il display, quest’ultimo circondato dai led che segnalano la sorgente selezionata.

A sinistra del cassetto e del display c’è solo il pulsante on/ off, mentre alla loro destra trovano posto il pulsante a doppia funzione eject/back menu, che oltre ad aprire/ chiudere il cassetto aiuta a navigare nel menu, il play/ pause, lo stop, i pulsanti avanti/dietro veloce e quelli per il salto di traccia, la manopola multifunzione per la configurazione dell’unità e la navigazione nel menu, infine il sensore IR.

Sul pannello posteriore sono disposti in bell’ordine il connettore d’antenna Wi-Fi (l’antenna è in dotazione), la porta Ethernet, tre ingressi digitali ottici e due coassiali, un’uscita ottica e una coassiale, l’ingresso USB B/ XMOS per l’immissione di file prelevati da computer (i driver per PC si possono scaricare dal sito Advance Acoustic), il connettore per l’antenna FM/DAB (anche queste in dotazione), l’interfaccia per l’adattatore Bluetooth X-FTB01, l’interruttore power on/off, la presa di rete (priva di contatto di terra: l’X-Stream 9 è un’apparecchiatura di Classe II a doppio isolamento), una porta USB A che permette il trasferimento di file MP3, WAV, FLAC, ALAC, AAC e l’aggiornamento del sistema operativo, i connettori trigger in/ out, una coppia di uscite linea RCA e una di uscite bilanciate XLR.

DAC ASAHI KASEI A 768 KHZ/32 BIT

I componenti elettronici dell’X-Stream 9 sono collocati su diversi PCB connessi da cablaggio accuratamente eseguito, con uso generoso di connettori e termorestringente. Il ben dimensionato alimentatore, di tipo switching, è dotato di componenti di ottima qualità, vedi gli elettrolitici computer grade a 105° e il grande induttore toroidale in ferrite utilizzato per bloccare i disturbi RF.

ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9

Il display è circondato dai led indicatori della sorgente selezionata; a destra del display si riconoscono i
pulsanti di controllo della sezione CD.

Sulla scheda madre trovano posto, tra i molti altri componenti, un Tamul TMC688, chip multifunzione per lettori CD comprendente processore audio, sezione front end (RF, servocontrollo, DSP), flash memory e coprocessore- DSP a 24 bit, una SDRAM sincrona ad alta velocità EtronTech EM638165TS- 6G, un microcontroller ARM Cortex-M3 della serie GD32F105, un processore per DAB/DAB+/DMB-R Kino4 FS1445, un DAC duale a 768 kHz/32 bit Asahi Kasei AK4490EQ della serie Velvet Sound e un transceiver a 192 kHz/24 bit Asahi Kasei AK4118A; l’AK4490EQ, che è un po’ il punto di forza dell’XStream 9, il componente che più ne caratterizza il suono, fa parte di una nuova generazione di premium DAC a 2 canali adottata dalle aziende audio di fascia alta in virtù delle straordinarie capacità di dettaglio; queste caratteristiche, unite alla presenza di cinque filtri integrati nel chip, fa dell’AK4490EQ il DAC ideale per sorgenti ad alta risoluzione, audio di rete e DAC USB. La meccanica di lettura, solida e di ottima fattura, è collocata esattamente al centro e in posizione ribassata per distribuire meglio i pesi e ridurre le vibrazioni.

IMPRESA RIUSCITA

Compatibile con UPnP, DLNA e AirPlay, la sorgente universale Advance è in grado di riprodurre direttamente i file provenienti da qualsiasi NAS e server di rete. Grazie alla app Advance Playstream per iOS e Android, l’XStream 9 è anche capace di operare in multiroom.

La medesima app, scaricabile e aggiornabile tramite AppStore o GooglePlay, permette di gestire servizi di streaming come Spotify, Qobuz, Deezer, Tidal e Internet Radio; per altri servizi streaming, quali Airfoil e Jamcast, è necessario scaricare software a pagamento. L’impiego del DAC AK4490EQ sopra descritto permette all’X-Stream 9 di riprodurre formati PCM fino a 768 kHz/32 bit e Direct Stream Digital (DSD) a 11,2 MHz.

Le uscite analogiche, e questo vale sia per la versione RCA sbilanciata sia per la XLR bilanciata, possono essere impostate per un livello di uscita fisso o variabile; in quest’ultimo caso l’X-Stream 9, collegato direttamente a un finale di potenza, può operare anche da preamplificatore. Nonostante questa gran quantità di funzioni la sorgente Advance si rivela estremamente facile da utilizzare.

ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9

L’interno della sorgente universale Advance: a destra si vede il ben dimensionato
alimentatore switching, a sinistra la scheda madre; la meccanica di lettura è collocata in
basso al centro, per meglio distribuire i pesi e contenere le vibrazioni.

Il commutatore multifunzione, che opera anche come controllo di volume master, prevede quattro possibilità di azione: pressione breve, pressione lunga, rotazione destra, rotazione sinistra. Per selezionare una funzione, per esempio, basta premere la manopola per circa 2 secondi, ruotarla per scegliere una voce dal menu a tendina (da CD a Streaming/ USB, da DAB a System Setting), infine esercitare una pressione breve per confermare la scelta.

Alcuni pulsanti hardware hanno duplice funzione, come quelli dell’avanti/dietro veloce della sezione CD, che – se viene selezionata la modalità tuner FM – operano come up/ down per la sintonia; la progressione è a passi di 0,05 MHz. La gestione dell’unità è facilitata dal telecomando, bellissimo ma forse un po’ oversize.

L’ambizioso progetto di cui in apertura, insomma, è riuscito: Advance ha concentrato in un solo dispositivo molteplici personalità musicali capaci di agire in perfetta sintonia, un po’ come gli elementi di una grande orchestra sinfonica. E un’orchestra sinfonica è sempre una magnifica impresa, un miracolo di disciplina e comunione.


LA PROVA D’USO

Scarichiamo dalla rete uno streaming di “Jolene” nell’intensa interpretazione di Miley Cyrus: l’X-Stream 9 lo riproduce
con pathos e insieme con rigore, rendendo il brano, se possibile, ancora più coinvolgente; chi ha detto che da Internet
può venire solo musica per ascolti mordi e fuggi, a basso impatto emotivo? Il lettore Advance fa piazza pulita di tutti i
luoghi comuni, casomai ce ne fossero ancora in circolazione, sulla freddezza e sulla impersonalità delle sorgenti digitali:
l’X-Stream 9, al contrario, di personalità e di carattere ne ha da vendere, a riprova del fatto che doti del genere non
dipendono dalla tecnologia ma dalla sapienza con cui questa viene utilizzata.

Nel passaggio alla funzione di lettura CD non notiamo sostanziali differenze, a parte forse un maggior livello sonoro e un campo sonoro più compatto. “Sweet Sixteen” di Junior Wells, un brano Telarc inciso con surround sound/spatializer, ha la solidità di un masso di granito e nello stesso tempo la ricchezza della trama d’un tappeto persiano; del basso elettrico che apre il pezzo si possono apprezzare il suono rugoso e pieno di armonici, il timing perfetto, la gentile invadenza che si tramuta presto in un sostegno ritmico/ armonico tonico e preciso.

L’X-Stream 9 dimostra anche notevoli doti di stabilità e precisione meccanica, riuscendo a decifrare uno splendido ma vecchio e malandato CD di Kenny Burrell che ancora non troviamo il coraggio di cestinare: con nostra grande sorpresa ci accorgiamo che l’ascolto di “Tres Palabras”, “No More”, “Guilty”, “Monotono Blues” e altri brani non è il cigolante procedere in carrozza su un fondo dissestato ma un viaggio a bordo di una berlina di lusso che fila su un’autostrada tedesca, con le vellutate, cristalline, trascinanti note della hollow body di Burrell a fare da sottofondo.


IL TEST IN BREVE

ESTETICA 8,5

L’X-Stream 9 somiglia forse più a un ampli integrato che a una sorgente, ma le sue linee convincono, ci piacciono.

COSTRUZIONE 8

Meccanica di lettura solida e precisa, alimentatore ben dimensionato, ottimi componenti, realizzazione accurata.

VERSATILITÀ 10

L’X-Stream 9 può leggere segnali audio provenienti da qualsiasi supporto od origine, solidi o virtuali che siano: più versatile di così.

PRESTAZIONI 9

Il “Velvet Sound” del DAC AK4490EQ conferisce a ogni programma audio un suono caldo, pieno e ricco di dettaglio.

RAPPORTO Q/P 8

L’elevata qualità del prodotto e il prezzo più che ragionevole fanno guadagnare alla voce q/p un ottimo voto.

PRO

Prestazioni, qualità del suono, Versatilità e facilità d’uso, Qualità costruttiva

CONTRO

Impedenza di uscita davvero elevata (10 K)


CARATTERISTICHE DICHIARATE

Livello di uscita 2 volt (sbilanciato); 4 volt (bilanciato)
Risposta in frequenza 20 Hz – 45 kHz (+/-3 dB)
Distorsione <0,005%
Impedenza di uscita 10 Kohm
Separazione canali >110 dB
Rapporto S/N >110 dB
Dimensioni 130 x 230 x 310 cm
Peso 3,8 kg


ADVANCE ACOUSTIC X-STREAM 9 / Streamer di rete/ € 1.450,00

Costruttore: Advance Acoustic – Francia
Distributore: MPI Electronic S.r.l. – Tel. 02/9361101 – www.mpielectronic.com