Niente è come sembra

23 Marzo 2020
Niente è come sembra
Sorgenti
0

Un giradischi che non è solo un giradischi, ma non è nemmeno solo un amplificatore (come comunque sa fare bene), ma è anche un gestore di file audio di diverso formato e tipo. Il nuovo MTI100 potrebbe essere il primo di nuovi e diversi prodotti che arriveranno da McIntosh


McIntosh MTI100 › Integrated Turntable › € 9.900,00 › www.mpielectronic.com


Già il primo sguardo rivela qualcosa di diverso, di inusuale: il solito azzurro lascia il posto ad un tono di verde, così da subito è chiaro che non si tratta del “solito” McIntosh. Poi gli occhi si posano sulla coppia di valvole 12AX7 ed è chiaro che non si tratta solo di un giradischi. Arriva per ultimo la definizione di “Integrated Turntable”, bene in evidenza sotto la sigla del prodotto, a creare ancora più curiosità e a scombinare le certezze. L’MTI100 è sicuramente qualcosa di diverso, di decisamente inusuale in senso generale e lo è ancora di più per chi, come McIntosh, dello stile classico ne ha fatto un proprio simbolo. L’MTI100 è un giradischi ma anche un amplificatore stereo (in Classe D!), un preamplificatore analogico e digitale a valvole, un ricevitore Bluetooth, un amplificatore per cuffia, un pre-phono, ma anche un DAC… Un Frankstein dell’audio che segna un nuovo corso di McIntosh.

POLIFUNZIONALE E MULTIFORMATO

È lo stesso produttore che sul proprio sito ufficiale presenta l’MTI100 con un piccolo elenco di caratteristiche e funzionalità che lo distinguono: una sorta di checklist che sottolinea l’ampia flessibilità del prodotto e come questo può diventare il centro assoluto di un sistema multimediale e multiformato. Un prodotto sostanzialmente nuovo per McIntosh, uno dei produttori più “tradizionali”, nel senso più positivo del termine, che in realtà da tempo sta cercando nuove strade per portare il “buon suono” in settori ancora poco esplorati: la recente linea dedicata alla custom installation (i finali MI254 e MI128, i diffusori da incasso WS500, WS300 e CS200), i diffusori attivi e wireless (RS200 e RS100), gli streamer audio (MB50, MS500 e McAire), il mondo della cuffia (MHA150, MHA50). Questo dopo che anche il settore dell’Home Theater ha ricevuto, già da qualche anno a questa parte, una dose massiccia di prodotti firmati McIntosh che combinano l’eccellente audio multicanale alle immagini di alta qualità.

L’MTI100 va a popolare il settore che potremmo definire (e in effetti lo fanno anche quelli di McIntosh) “lifestyle”, tutti quei prodotti che per la loro natura sono trasversali alle classiche tipologie che ben conosciamo, facendo confluire in un solo telaio caratteristiche e funzionalità diverse. Proprio come l’MTI100, quello che a prima vista sembra un giradischi: di questo conserva il braccio e la trazione a cinghia, i due elementi facili da notare già ad uno sguardo superficiale. Ma basta che l’occhio scenda un pochino nei dettagli per scoprire altri elementi che un tradizionale giradischi non ha proprio. A cominciare dalla coppia di valvole che fanno la apparizione proprio a ridosso del braccio.

Si tratta di una coppia 12AX7, sigla ben nota agli appassionati di tubi a vuoto, che realizzano parte della sezione di preamplificazione di questo apparecchio: sono adeguatamente protette da una griglia metallica, per evitare dolose scottature, che ha anche il ruolo di valido elemento estetico. Sezione di preamplificazione che mette a disposizione un ingresso analogico RCA, uno digitale in formato ottico e uno coassiale; uscita per il subwoofer e il loop power amp in/main out; inoltre sono presenti i due trigger out e data out.

Inoltre a questi cablati si aggiunge un ingresso wireless di tipo Bluetooth 4.2, con profili audio A2DP, AVRCP, SBC, HD. Gli ingressi digitali sottintendono la presenza a bordo di una sezione di conversione D/A: accreditata di una qualità di 24bit/192kHz sui due ingressi…

L’articolo completo è disponibile su HC #86 in edicola o su abbonamento >>>