Serie Signature E di Polk Audio, il bass-reflex è per tutti

17 Dicembre 2018
Serie Signature E di Polk Audio, il bass-reflex è per tutti
Diffusori acustici
0

Polk Audio presenta 10 nuovi modelli di speaker di tutte le taglie, capaci di andare incontro ad ogni esigenza d’ascolto, che sfruttano un condotto bass-reflex per la migliore resa delle basse frequenze.

Polk Audio, azienda nata nel 1972 nel Maryland (USA) dal genio di Matt Polk e di alcuni suoi amici colleghi universitari della Johns Hopkins University, da sempre ha una visione: la ricerca di nuove soluzioni per ottenere un suono il più fedele possibile all’originale, attraverso la progettazione di diffusori evoluti e senza compromessi.
Oggi rinnova la Serie Signature, modificandola in Signature E. A metà del catalogo Polk, offre 10 modelli in tutto, 3 bookshelf, 3 torri, due centrali e 2 subwoofer.

Tutti i modelli si basano sullo stesso tweeter, a cupola Terylene da 2,5 cm dotato di formatori curvilinei che estendono la risposta e riducono la risonanza. Il motore è in ceramica, in grado di ridurre la risonanza ed estendere la risposta in basso, per una più ampia dispersione soprattutto in gamma medio/alta, offrendo una riproduzione chiara e dettagliata nonché lineare fino ai 40kHz, supportando i file audio a risoluzione più alta.

Per la gamma bassa sono stati adottati diversi parametri in base al modello, ma tutti basati sulla stessa struttura: sono, infatti, tutti coni in polipropilene rinforzato con mica e bordi in gomma butilica, bobine con avvolgimenti a quattro strati e massicce strutture magnetiche in ceramica e fibra Conex ad alta temperatura.

Tutti gli speaker della Signature E sono in bass-reflex attraverso un condotto di accordo in tecnologia Power Port®, design brevettato che permette il corretto transito della pressione d’aria generata dell’altoparlante, eliminando turbolenze e distorsioni e generando un maggiore impatto dei bassi più ampio, più musicale e più profondo, oltre ad incrementare di circa di 3dB l’efficienza rispetto a un tubo di accordo tradizionale.

Sono tre i modelli da pavimento: S60e, S55e, S50e; poi tre da scaffale (S20e, S15e e S10e), due per canali centrali di sistemi HT (S35, così sottile per essere sistemato sotto i flat-TV, e S30, dalle linee più tradizionali). Infine 2 subwoofer, HTS 10 e HTS 12 con driver rispettivamente da 25cm e 30 cm e amplificatori da 100W il primo e 200W il secondo. L’estetica è basata su cabinet arrotondati estremamente eleganti, finitura in frassino nero o bianco, griglie di forma e nei modelli a torre piedini sagomati.

Dei 3 modelli da scaffale, l’S20e è quello più performante ma anche più ingombrante, con woofer da 16cm e una risposta a partire dai 44 Hz; l’S15e e l’S10e sono più compatti e adatti a fungere anche da canale effetti. Hanno woofer rispettivamente da 13 cm e 10 cm, con risposte a partire da 48Hz e 75 Hz. Molto interessante ed originale, inoltre, il centrale S35e, la cui forma ricalca molto da vicino quella di una soundbar, grazie all’altezza di soli 10 cm: è dotato di 6 woofer da 7,5 cm divisi simmetricamente dal tweeter. La risposta si estende fino a 70Hz, una prestazione stupefacente se si pensa al diametro dei driver impiegati. Di forma classica, infine, il centrale S30e, con doppio woofer da 13 cm e un’estensione fino a 55Hz.

www.audiogamma.it