Sonus faber Gravis II. BASSI ALL’ALTEZZA

21 Settembre 2020
Sonus faber Gravis II. BASSI ALL’ALTEZZA
Diffusori e Soundbar
0

Nasce per la serie Sonetto, ma si adatta perfettamente anche in ambiti diversi la linea di subwoofer Gravis I e II di Sonus faber; in prova uno dei modelli intermedi, adatto a sistemi di medio-alto livello


Sonus faber Gravis II › Subwoofer › € 1.350,00 › www.mpielectronic.com


PRO
Costruzione
Prestazioni audio/video e hi-fi
Doppia regolazione livello

CONTRO
Fatica un po’ in ambienti di grandi dimensioni (>40 mq)


Ultimi esponenti della tecnologia Sonus faber per la riproduzione delle basse frequenze i subwoofer Gravis sono disponibili in due diverse configurazioni, diversificate in base al diametro degli altoparlanti utilizzati e al volume del diffusore.

La serie Gravis nasce dal punto di vista acustico ed estetico per un perfetto accoppiamento con i diffusori della linea Sonetto, inserita da non molto tempo a listino del costruttore vicentino, ma naturalmente possono essere utilizzati per completare qualsiasi sistema home theater, anche di livello piuttosto elevato.

La serie riprende il nome del primo subwoofer realizzato da Sonus faber addirittura nel lontano 1986, cui seguì la prestigiosa linea Cremona.

Nonostante le dimensioni compatte, il modello in prova, il più grande dei due, misura 40,4×35,6×40,8 cm, la linea Gravis I e II può contare su caratteristiche tecniche di rilievo e su una dotazione all’avanguardia per la categoria.
Il collegamento con la serie di diffusori Sonetto salta in evidenza già dalle finiture estetiche, con il top in pelle morbido al tatto e il logo impresso a caldo. Quattro le finiture disponibili, che si raccodano perfettamente con i diffusori Sonetto: Matte White, Piano Black, Wood e Wengé. Il gravis II utilizza un altoparlante da 10” con emissione a pavimento e bobina a lunga escursione “Ultra Long Throw” accordato in reflex tramite un radiatore passivo “Infra Bass”. Quest’ultimo, anch’esso da 10” è posizionato frontalmente e dotato di diaframma in alluminio.

La sezione di amplificazione si avvale di un amplificatore in classe AB da 350 W RMS (700 W picco).
Il pannello di controllo posteriore offre una dettagliata possibilità di intervento sui parametri elettrici ed acustici: selettore fase 0°-180°, auto on/off, frequenza di taglio regolabile in continuità da 30 a 120 Hz, livello master, livello LFE; la sezione ingressi prevede un doppio ingresso di linea RCA ed LFE e un connettore Neutrik a 4 poli Speakon per segnali ad alto livello. La costruzione è realizzata con estrema cura, i mobili sono pesanti, privi di risonanze e risultano perfettamente stabili e offrono un efficace smorzamento delle vibrazioni.

L’articolo completo è disponibile su HC #87 in edicola o su abbonamento >>>