TEAC TN-4D

27 Marzo 2020
TEAC TN-4D
Sorgenti
0

Una firma nipponica storica per un ottimo giradischi, in tutto e per tutto “japan-style” dalla trazione diretta al braccio ad S. Stile vintage ma contenuti tecnologici moderni in un prodotto estremamente performante

COSTRUTTORE Teac Corporation – Giappone
DISTRIBUTORE Exhibo S.p.a. – Tel. 039 49841 – www.exhibo.it


PRO
• Suono
• Costruzione
• Braccio e testina di qualità
CONTRO
• Phono interno solo MM


Oltre le uscite L&R e l’uscita USB c’è la possibilità di escludere l’equalizzazione phono interna e il tasto di accensione.

Nota soprattutto per le piastre di registrazione e successivamente per i CD, la Teac è una azienda di tradizione, che con la sua branca Esoteric esprime la migliore tecnologia ad oggi disponibile per leggere CD e convertire da analogico a digitale. Questo è il background dove nasce TN-4D, giradischi che appartiene a un nutrito catalogo, affiancandosi a numerosi altri modelli adatti sia al neofita che all’appassionato di lungo corso. E giusto per mischiare un po’ le carte di questa bella batteria di prodotti in prova, è l’unico a trazione diretta ovviamente con motore in corrente continua DC senza spazzole. Il controllo della velocità è per forza elettronico e governato dall’oscillazione di un quarzo, con sistema di feedback in modo da garantire uno scostamento minimo dalla velocità di rotazione; se ne giova anche la partenza, fulminea rispetto ai suoi colleghi con trazione a cinghia. Senza dubbio molto affascinante il braccio a S, un must per un giradischi giapponese; sviluppato in collaborazione con la SAEC è l’unico con sistema di incernieramento a coltello, una raffinatezza di solito a bordo di prodotti di ben altra caratura: a garanzia di un rumore generato dal braccio quasi pari a 0. L’alluminio con cui è realizzato è di alto livello, come anche la realizzazione in generale e il sistema di anti-skating.

Notare il sistema di incernieramento a coltello realizzato in alluminio, una chicca per questo livello di prezzo.

La conchiglia è intercambiabile, come si richiede ai bracci ad S, con un attacco a vite davvero di eccellente qualità, e la testina in dotazione è la ottima Sumiko Oyster MM, con un listino attorno agli 80 euro da sola; nel caso la si voglia cambiare cosa che sconsigliamo a meno che non si voglia optare per una MC entry-level, l’operazione risulta comunque semplicissima; il braccio accoglie testine tra 14 e 23 grammi, quindi la quasi totalità delle cartucce MM. Phono incorporato, come del resto richiesto nel caso di presenza congiunta di convertitore AD, con l’adozione di un operazionale NJM8080 e della Japan Radio, e TL074 entrambi a basso rumore, molto adatti per questa particolare applicazione. Il convertitore AD è il BB PCM2900E che permette frequenza di campionamento da 8 kHz fino a 48 kHz passando per la qualità CD 44.1 ovviamente. L’interruttore sul pannello posteriore permette di escludere il phono integrato e utilizzarne uno esterno.
Il telaio è molto robusto e ben rifinito, è ricavato da un pieno di MDF ad alta densità perfettamente tornito e davvero molto belli sono i piedini, estremamente smorzanti, forse i migliori di questa batteria, al pari di quelli adottati sul Pro-Ject, denunciano una cura davvero maniacale anche per i dettagli. Si vede -chiaramente – che il TN-4D è un prodotto pensato in Giappone, dai materiali utilizzati ai dettagli, tutti curati in modo maniacale, comprese le cerniere del coperchio che sono robustissime.

La testina a corredo è la eccellente Sumiko Oyster MM, che concorre alle ottime prestazioni di questo Teac.

L’articolo completo è disponibile su HC #86 in edicola o su abbonamento >>>