Tivoli Audio Model Sub, nuove forme per i bassi

21 febbraio 2018
Tivoli Audio Model Sub, nuove forme per i bassi
Diffusori e Soundbar
0

Abituati alle forme classiche e ingombranti dei tradizionali subwoofer? Con Tivoli Audio Model Sub cambia completamente il concetto di design e fisicità del subwoofer

Le leggi dell’acustica parlano chiaro: per riprodurre in modo adeguato le frequenze più basse servono grandi volumi e grandi altoparlanti, che riescano a muovere tanta aria davanti e dietro la membrana.

Di conseguenza i subwoofer, quei diffusori specializzati nella riproduzione delle basse frequenze, hanno da sempre dovuto fare i conti con dimensioni importanti, salvo eccezioni, come lo storico Sunfire True Subwoofer, realizzato da Mr. Carver. Oggi però la situazione sta cambiando e cominciano ad essere numerose le proposte dei costruttori che propongono sub compatti e di forme non convenzionali.

Tivoli Audio Model Sub recensione

L’ultima delle quali è Tivoli Audio Model Sub, costruttore danese salito alla ribalta negli anni passati per la bella e performante serie Art, oggi completata da molti modelli aggiornati tecnicamente.

E proprio in questa gamma va a porsi il bel subwoofer piatto Tivoli Audio Model Sub, un piccolo capolavoro di ingegneria acustica e di design, visto che riesce a concentrare ben tre driver (due passivi e uno attivo) in un mobile veramente compatto: 33×23 cm – rispettivamente larghezza e profondità – per un’altezza inferiore a 9 cm. Di dimensioni tanto compatte da poter essere paragonato da questo punto di vista alle classiche “saponette” da auto, quei subwoofer da installare sotto il sedile dell’auto, il Tivoli Audio Model Sub è in realtà un diffusore molto avanzato nella progettazione che gli consente di restituire prestazioni difficili da immaginare alla vista. Il subwoofer Tivoli Audio prevede diversi controlli sul pannello laterale, tra cui i due pulsanti per il livello, la selezione tra funzionamento wireless e cablato, il pulsante di setup e quello di accensione, ma prioritariamente il diffusore può essere regolato nei parametri di riproduzione tramite la nuova app per iPhone e Android “Art”, da poco rilasciata dal costruttore, ben progettata, stabile e dotata di una nuova interfaccia con istruzioni di configurazioni on-screen, per un facile set-up dei componenti della serie Art.
Come dicevamo, il Model Sub può funzionare tramite abbinamento wi-fi agli altri apprecchi della linea Art di Tivoli Audio (Radio, Orb, Cube), ma CONTROpuò anche essere collegato a qualsiasi amplificatore, audio/video o non, tramite il connettore mini jack.
È disponibile in tre diverse finiture, tutte molto eleganti, dal legno di noce, al bianco opaco, al frassino nero, tutte accostate a eleganti finiture in tessuto della danese Gabriel.


LA PROVA D’USO

Le dimensioni potrebbero fuorviare chi si accinge ad ascoltare il nuovo subwoofer di Tivoli Audio.

Da questa piccola “tavoletta” escono fuori dei bassi che non si fa fatica a definire incredibili se rapportati alle dimensioni del diffusore; non tanto per la dinamica e quindi per il livello sonoro raggiunto, quanto per l’estensione, quasi al pari di tanti altri prodotti di dimensioni più elevate.

Il merito va al particolare carico acustico che utilizza ben due driver passivi che recuperano tutta l’energia interna trasmettendola all’esterno sotto forma di onde sonore, come se stesse operando un driver di dimensioni ben maggiori. Il sub Tivoli Audio può essere utilizzato in diverse configurazione d’ascolto, anche se quella più indicata è l’impiego in sistemi 2.1, a completamento di una coppia di satelliti un po’ carenti sui bassi: l’ascolto si fa più corposo, la riproduzione assume tutta un’altra energia e presenza acustica.


LAB TEST / Tivoli Audio Model Sub / Subwoofer / € 379,00
Costruttore: Tivoli Audio – Danimarca • Distributore: Suonolite, Gammalta Group – Tel. 050 2201047 – www.suonolite.it